venerdì 2 marzo 2018

Il laghetto Gorgo, oasi della LIPU a Montallegro

Nel territorio di Montallegro, subito dopo Siculiana e nelle vicinanze della Riserva Naturale di Torre Salsa , troviamo il laghetto Gorgo: oasi di proprietà dell'ESA (ente sviluppo agricolo) ma gestita dalla LIPU. Questo luogo presenta un paesaggio molto particolare dai colori sgargianti, soprattutto durante la fioritura della primavera. Il laghetto, bacino artificiale in fase di completa rinaturalizzazione , è  un importante luogo di sosta e di nidificazione per numerosi tipi di uccelli: dai migratori ai palmipedi, dai trampolieri ai passeriformi come l’usignolo di fiume; vi si possono avvistare in qualunque periodo dell'anno cormorani, folaghe, svassi, aironi cenerini, fenicotteri, moriglioni e morette e, qualche volta, il raro airone rosso. Lungo le sue rive è facile osservare la rara tartaruga palustre europea. L'oasi è meta di appassionati naturalisti e soprattutto degli amanti di birdwatching. Un Sentiero natura percorre gran parte del perimetro del lago e dell'Oasi e si conclude con un capanno di osservazione, da dove poter osservare gli uccelli acquatici limitando il disturbo. Mascherature di cannucce e pannelli didattici ed informativi completano le strutture attualmente in dotazione all'Oasi.

Apertura al Pubblico
La visita lungo il sentiero natura è libera e può essere effettuata sempre nel corso dell'anno. Per visite guidate, consigliate a gruppi e a scolaresche, è necessario avvisare e contattare la Sezione Lipu di Agrigento, presso Salvatore Grenci, (tel. 0922/474541) prenotando l'accompagnamento.

Come Arrivare
Da Agrigento è necessario percorrere la strada statale n. 115 in direzione di Sciacca e dopo circa 25 chilometri si incontra il paese di Montallegro. Proseguendo lungo la strada statale, dopo circa 2 chilometri, si incontra l'Oasi conosciuta localmente con il nome di Laghetto Gorgo.



Nessun commento:

Posta un commento

Più letti del mese

Booking.com