martedì 3 luglio 2018

MigrArti Film Fest a Caltabellotta dall'8 all'11 luglio


MigrArti Film Fest si svolgerà a Caltabellotta  dall' 8  all’ 11 Luglio 2018 e ospiterà documentari, lungometraggi e cortometraggi contemporanei di registi affermati e di nuove promesse. L'evento è organizzato in collaborazione con Ministero dei beni culturali Direzione Cinema, MigrArti MIBACT il Comune di Caltabellotta, l'associazione culturale Sabah, la Pro Loco di Caltabellota e la Cooperativa Tartaruga
Migrarti Film Festival è il primo festival internazionale sull’integrazione multietnica. Questa iniziativa nasce per favorire lo scambio di creatività tra i giovani e per trasmettere i saperi tra migranti e italiani, riguardanti i diversi ambiti disciplinari e allo stesso tempo offrire un’ importante occasione di visibilità ai prodotti realizzati.
Nell'oculata scelta delle opere si è tenuto conto della rispondenza dei temi trattati alle problematiche più ricorrenti nel rapporto di convivenza e d'integrazione degli immigrati, specie di seconda generazione.
La forza delle immagini, dei suoni e dell'azione, con il coinvolgimento emotivo ad esse connesso, è il mezzo più incisivo di comunicazione memorabile.
La partecipazione collettiva programmata, finalizzata alla comune riflessione costruttiva, risulta il mezzo più efficace per incanalare il dibattito su binari di comune viaggio e mete condivise.
Si è tenuto conto della forza risolutiva della semplificazione concettuale e della partecipazione coinvolta in attività pratiche comuni, per sperimentare il piacere reciproco di abbracciare e sperimentare la bellezza dell'altro e produrre bellezze comuni.
La rassegna vuole essere un veicolo attraverso cui favorire lo scambio di creatività di giovani e saperi tra studenti e non di ambiti disciplinari diversi e allo stesso tempo offrire un importante occasione di visibilità ai prodotti realizzati.
Seguirà un pubblico dibattito sul tema sviluppato dal film e la compilazione di una scheda di giudizio sul contributo dell’opera al superamento delle barriere nazionalistiche ed all’integrazione multietnica (giuria popolare).

Un gruppo di tre esperti, di cui uno straniero, giudicherà l’opera migliore.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti del mese

Musei da vedere

Booking.com